Archivi del mese: agosto 2011

Fragments from Harold Pinter

“There is no escape the big pricks are out. They’ll fuck everything in sight Watch your back.” “I know the place. It is true. Everything we do Corrects the space Between death and me And you.” “Afternoon leans, silently. She … Continua a leggere

Pubblicato in literature | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Backwards

Ieri, lungo un sentiero di montagna dissestato, noto dall’infanzia, tagliavo il formaggio per mia sorella e il cane; tra i sobbalzi del sedile dell’auto e il sole negli occhi mi sono tagliata il pollice con il coltellino svizzero. Gatis che … Continua a leggere

Pubblicato in sentimental garbage, trips and travels | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Pēdējā nakts Rīgā

I feared a lot this night. But leaving Andrejosta at 2.30 AM I felt like nothing was finishing and a lot has just begun. (So: last night in Riga, yes, for this summer)

Pubblicato in loud thinking, trips and travels | Lascia un commento

Atšķiršana ?

Sono le due e mezza di notte, e sento i piccioni camminare sul davanzale di rame fuori dalla mia finestra che dà sul cortile interno di questo palazzo giallo nella via dei Cavalieri. Stasera ho attraversato Kronvalda parks alla ricerca … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Inchiostro

Non posso più scrivere. Ogni cosa è nera, lenta e densa.

Pubblicato in loud thinking | Lascia un commento